venerdì 23 aprile 2010

meningite : DOMANI GIORNATA MONDIALE MENINGITE, ANCORA POCA PREVENZIONE

Si celebra domani il World Meningitis Day, la Giornata mondiale per la prevenzione della meningite giunta al secondo anno e indetta dal CoMo, la Confederation of Meningitis Organisations di cui il Moige- Movimento Italiano Genitori e' socio fondatore ed unica associazione italiana aderente. Quest'anno il 24 aprile, giorno scelto per la celebrazione, cade a cavallo di due importanti manifestazioni: la National Infant Immunization Week che si terra' negli Stati Uniti dal 19 al 26 Aprile 2010 e la quinta Settimana Europea per le Vaccinazioni in programma dal 24 Aprile al 1 Maggio 2010.

Anche per l'edizione 2010, il Moige, evidenzia la grave situazione italiana per cio' che concerne la prevenzione, situazione legata alla questione del '''federalismo vaccinale'', un fenomeno tutto italiano che riguarda la vaccinazione antipneumococcica e meningococcica e che la rende cosi' un diritto riconosciuto solo ai minori di alcune regioni, ponendo a rischio infezione migliaia di bambini, lasciando moltissimi genitori in una condizione di paura e disorientamento, soprattutto in presenza di focolai improvvisi, come quello scoppiato in Veneto nel 2007, e creando un contesto di vaccinazioni a macchia di leopardo non piu' accettabile.

In Italia nel 2009 (dati parziali) ci sono stati 132 casi di meningite (o di meningite associata a sepsi) dovuti a pneumococco - ricorda il Moige - e 78 dovuti a meningococco.

Dal 2007 al 2008 sono stati registrati 817 casi con la stessa presentazione clinica da pneumococco mentre dal 2005 al 2008 sono stati segnalati 651 casi dovuti a meningococco.

Se si considera l'insieme delle malattie batteriche invasive (che comprendono tutte le meningiti, le sepsi, e i rari casi degli altri quadri clinici con invasione di siti sterili come pericarditi e artriti settiche) si ha un totale di 1.200 casi dovuti a pneumococco dal 2007 al 2008, e di 851 dovuti al meningococco nel periodo 2005- 2008.

Secondo i dati del report 2009 sulla situazione delle malattie infettive del Centro Europeo per il controllo delle Malattie (ECDC) nel 2007 in Europa ci sono stati 5.180 casi confermati di meningite da meningococco e 13.484 casi dovuti allo pneumocco.

La meningite e' una grave malattia, con conseguenze che possono essere anche mortali o invalidanti e l'unica prevenzione possibile sono le vaccinazioni. Ad oggi, pero' - ricorda il Moige - queste non sono offerte in modo attivo e gratuito in tutte le regioni italiane, segno evidente della mancanza di una politica di prevenzione vaccinale autentica di livello europeo.

Maggiore attenzione, inoltre,- conclude l'associazione dei genitori - andrebbe data ai sistemi di sorveglianza di laboratorio poiche' a livello regionale i dati italiani sono molto contrastanti. In regioni come Piemonte, Lombardia e Veneto, infatti, in cui i sistemi di sorveglianza sulla malattia sono piu' organizzati e consolidati, si e' riusciti ad individuare piu' facilmente casi di infezione. A tal proposito, si auspica un potenziamento di tali attivita' di sorveglianza su tutto il territorio nazionale''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali