venerdì 18 febbraio 2011

Daphnia pulex: La pulce d'acqua è l'animale con il più vasto patrimonio genetico


Daphnia pulex possiede 31 mila geni contro i 23 mila del genere umano


La grandezza non va di pari passo con la ricchezza del patrimonio genetico. Studiosi americani dell'Università dell'Indiana e dell'Istituto del genoma del dipartimento dell'Energia americano hanno scoperto l'animale con il più vasto patrimonio genetico: è la specie Daphnia pulex, la comunissima pulce d'acqua, minuscolo crostaceo d'acqua dolce.

DUPLICAZIONE - La pulce d'acqua possiede un patrimonio genetico formato da circa 31 mila geni, mentre noi (inteso come genere umano) ne possediamo «solo» 23 mila. «L'alto numero di geni di Daphnia - che è anche il primo crostaceo di cui viene decodificato l'intero genoma - è dovuto alla duplicazione dei geni a un tasso di molto superiore a quello di altre specie», spiega John Colbourne, direttore del Centro di genomica e bioinformatica dell'ateneo dell'Indiana. Si stima che il tasso di duplucazione di Daphnia è tre volte maggiore di quello degli altri invertebrati e del 30% più alto di quello dell'uomo.

PARTENOGENESI - La pulce d'acqua è studiata da secoli per una sua particolarità: si riproduce per partenogenesi finché le condizioni ambientali non diventano favorevoli per la riproduzione sessuale. Gli scienziati ritengono che il suo genoma sovrabbondante - di cui circa un terzo è completamente nuovo, cioè non è mai stato rinvenuto nulla di simile in altri organismi - sia proprio dovuto alla sua flessibilità alle condizioni ambientali. Daphnia sta diventando un modello per un settore di studi: la genetica ambientale, che analizza le interazioni tra ambiente e patrimonio genetico. «Questo nuovo settore è importantissimo per studiare le correlazioni tra rischi ambientali e patrimonio genetico umano», ha aggiunto James Klaunig, dell'Università dell'Indiana a Bloomington, nella ricerca pubblicata su Science. «La pulce d'acqua attiva o disattiva gruppi di geni a seconda del livello di inquinanti nell'acqua».

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali