venerdì 4 marzo 2011

antibiotici : Cinque consigli per un uso corretto degli antibiotici in eta' pediatrica

Cinque consigli per un uso corretto degli antibiotici in eta' pediatrica. Il suggerimento ai genitori arriva dalla Societa' Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (Sipps) che, nell'ambito della campagna per il corretto uso degli antibiotici promossa dal ministero della Salute, insieme all'Istituto Superiore di Sanita' (Iss) e all'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), invita ''ad un uso piu' consapevole degli antibiotici nei bambini, attraverso alcuni semplici consigli rivolti ai genitori''.

''L'uso indiscriminato di antibiotici conduce allo sviluppo del fenomeno dell'antibioticoresistenza - spiega il Giuseppe Di Mauro, presidente Sipps - vale a dire che, ogni qualvolta viene utilizzato un farmaco antibiotico, puo' accadere che si selezionino dei batteri resistenti al farmaco stesso. Cio' provoca, molto spesso, una probabile ricaduta dell'infezione nel bambino, questa volta piu' difficile da trattare, perche' i batteri sono diventati resistenti all'attacco dell'antibiotico''. Muovono da qui i cinque consigli dei pediatri.

''Prima di somministrare qualsiasi farmaco - evidenzia la Sipps - bisogna sempre rivolgersi al pediatra; gli antibiotici non vanno utilizzati in caso di raffreddore o influenza. Il terzo consiglio sfata la convinzione di molti genitori, secondo cui la presenza di muco giallo o verde nelle secrezioni nasali significherebbe la presenza di un'infezione batterica: anche in questo caso l'antibiotico non va somministrato. Infine una volta iniziata la terapia antibiotica e' importante somministrare tutte le dosi giornaliere per il periodo di tempo indicato dal pediatra e una volta terminata la terapia, bisogna gettare gli antibiotici gia' aperti''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali