giovedì 2 luglio 2009

Nokia la più "verde"


La classifica verde del settore industriale stilata da Greenpeace, ormai da tre anni, è online con la dodicesima edizione dell’Ecoguida ai prodotti hi-tech che valuta i processi di produzione, l’eliminazione di sostanze tossiche, l’impegno al riciclo e la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.

Nokia resiste al primo posto (7,4 punti su 10), poi Samsung (7,1 su 10) e Sony Ericsson (6,5 su 10) sono sul podio dei produttori elettronici amici della natura. Va bene Apple con prodotti senza sostanze tossiche. Anche Lg, Toshiba e Motorola migliorano il loro punteggio.

Mentre - riferisce Greenpeace in una nota - scivola Sony che passa dal quinto al dodicesimo posto per non aver tenuto il passo nel riciclo. Brutte notizie anche per Hewlett Packard (Hp), Dell e Lenovo per non aver tenuto fede all’impegno di eliminare Pvc (polivinilcloruro) e Bfrs (ritardanti di fiamma bromurati) entro il 2009.

«Greenpeace - spiega Alessandro Giannì, direttore delle campagne di Greenpeace - prende molto sul serio gli impegni volontari delle imprese. Non ci sono scuse per non mantenere gli impegni: per esempio, la nuova linea di prodotti Apple è praticamente priva di Pvc e assolutamente senza Bfrs».

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali