mercoledì 18 novembre 2009

motore a batteri: Costruito in Italia primo motore a batteri

E' stato costruito, e filmato, il primo motore a batteri per produrre energia a basso costo. E' stato progettato e realizzato dal gruppo di ricercatori italiani coordinato dal direttore del dipartimento di Fisica dell'università di Roma La Sapienza, Giancarlo Ruocco, che nel febbraio scorso ne aveva dimostrato la fattibilità in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Physical Review Letters. Ipotizzato nel 2006 da ricercatori giapponesi, il motore a batteri non è più una curiosità scientifica, ma una realtà. Si apre così una strada completamente nuova verso la meccanica miniaturizzata. Alla progettazione e costruzione del motore hanno collaborato Luca Angelani, del centro di ricerca di Meccanica statistica e complessità dell'Istituto Nazionale di Fisica della Materia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Infm-Cnr), e Roberto Di Leonardo, del laboratorio Soft dell'Infm-Cnr. Il minuscolo motore, delle dimensioni di qualche decina di millesimi di millimetro (micron), ha un movimento circolare: nel video è ben visibile una delle numerose rotelle dentate che lo azionano, spinte in un movimento circolare da innumerevoli batteri immersi in una soluzione. Ogni rotella è in plastica, ha un diametro di 40-50 micron ed è assolutamente asimmetrica, con denti di lunghezze diverse ma orientati nella stessa direzione.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali