lunedì 3 maggio 2010

pelle: SOLE DI MAGGIO INTENSO COME AD AGOSTO,CREME SOLARI ANCHE AL PARCO

Altro che ''pallido sole''. Anche quello primaverile, desiderato anche quando non fa capolino tra le nuvole, puo' nuocere alla salute della pelle e richiede protezione. ''Molti non sanno che il sole di maggio e', in quanto a intensita', equivalente a quello di agosto - dice ad ASCA Giovanni Leone direttore del servizio di fototerapia dell'Istituto Dermatologico S.Gallicano Irccs di Roma -, infatti il picco massimo si raggiunge il 21 giugno, prima di allora l'intensita' e' in crescendo, poi cala''.

Quindi, anche al parco, quando il tempo lo permette, bisogna proteggersi. Creme con fattori di protezione + 30 per le pelli delicate e 15-20 per le altre, niente lampade ''perche' i raggi Uva non sono protettivi'' e non preparano la pelle, ma al contrario possono far male. Promosse le cosiddetta 'pillole abbronzanti' a base di sostanze naturali. ''Quelle al betacarotene e al licopene o a base di probiotici aiutano la pelle limitando i danni'', a patto, suggerisce il dermatologo, ''di prenderle almeno un mese prima del periodo di esposizione al sole''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali