venerdì 24 settembre 2010

Buco dell'Ozono: si sta richiudendo, individuato il principale gas responsabile

E’ ancora presto per cantar vittoria, ma secondo gli scienziati dell’Organizzazione Metereologica Mondiale, l’effetto serra si è leggermente attenuato, e così la riduzione dello strato di ozono si è ridotta, contribuendo a ridimensionarne il buco. L’annuncio è arrivato ieri, 16 settembre, in occasione della Giornata Internazionale per la Preservazione dello strato di ozono.Secondo il rapporto, siamo di fronte ad una riduzione più accentuata dell’ozono stratosferico grazie all’eliminazione progressiva della produzione e del consumo di sostanze nocive per questo gas. La riduzione del famoso buco dell’ozono non è stata immediata, tanto che ad un certo punto si era anche pensato che il Protocollo non fosse servito a molto. Il motivo è stato che questo strato si era andato continuamente assottigliando, anche dopo la fine dell’utilizzo dei CFC, fino a toccare il picco il 24 settembre del 2006, quando si è registrata la rilevazione più ampia.

I gas serra contenenti molecole di fluoro sono tra i più nocivi per l’ambiente perché intrappolano il calore della Terra nell’atmosfera in modo più efficiente, secondo un nuovo studio della NASA. Lo studio, pubblicato sulla rivista Proceedings della National Academy of Sciences, ha scoperto che le sostanze chimiche che contenevano fluoro erano dei gas ad effetto serra molto più forti di quelli che contengono cloruro di idrogeno: questo fa cadere o almeno riduce, l'accusa che era stata data ai PFC, HFC e clorofluorocarburi CFC riguardo l'allargamento del buco dell'ozono.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali