giovedì 23 settembre 2010

Nuova Zelanda : Strage di balene, in 60 muoiono arenate sulla spiaggia


Gli ambientalisti stanno cercando ora di salvare le 24 sopravvissute. Gli animali "sembrano proprio aver capito che ci stiamo occupando di loro", ha commentato Sue Campbell, portavoce del dipartimento per la tutela ambientale.

Circa 60 balene sono morte dopo essersi arenate su una spiagga in Nuova Zelanda, mentre gli ambientalisti cercano di salvare le 24 sopravvissute. Non si ha un bilancio esatto perché alcune delle carcasse sono state riportate in alto mare dalle correnti.

Il fenomeno si è verificato nella remota Spirit Bay, sulla punta della North Island, dove ieri si sono arenate le balene. Al momento sono in azione gru per rimuovere gli animali. Impegnati oltre cento volontari, tra cui anche membri di una tribù locale di maori che, sfidando venti a oltre 100 chilometri l'ora, stanno cercando di spingere le balene sopravvissute in una laguna dove dovrebbero trascorrere la notte.

Gli animali "sembrano proprio aver capito che ci stiamo occupando di loro e che sono in buone mani", ha commentato Sue Campbell, portavoce del dipartimento per la tutela ambientale, intervistata da Radio New Zealand. "Rispondono e comunicano con le persone che le toccano e parlano loro", ha aggiunto. Campbell ha spiegato che la speranza è che i cetacei possano essere caricati su camion domani per esser trasportate 50 km via strada su una spiagga più tranquilla e poi essere riportati in mare aperto.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali