lunedì 4 ottobre 2010

infarto: TEST DEL CAPELLO PREDICE RISCHIO INFARTO

Grazie all'analisi di un singolo capello sara' possibile prevenire il rischio di infarto anche con molti mesi di anticipo. Lo sostiene uno studio canadese pubblicato su Stress che punta il dito contro il cortisolo, l'ormone dello stress, iper-prodotto in momenti di affaticamento e indicato come fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Analizzando le concentrazione di cortisolo nei capelli di 56 uomini colpiti di infarto, Gideon Koren e Stan Van Uum dell'Universita' del Western Ontario, hanno scoperto che rispetto a un campione di soggetti sani, nelle ''criniere'' dei pazienti infartuati i livelli di cortisolo erano significativamente piu' alti. Finora l'analisi del rischio cardiovascolare si e' sempre basata su esami standard del sangue, della saliva e delle urine, attendibili ma limitati allo stato clinico al momento del prelievo. Invece l'analisi del ''marker'' nel capello e' retroattiva. ''In media i capelli crescono di un centimetro ogni mese - spiegano i ricercatori - e quindi se si esamina un campione lungo sei centimetri siamo in grado di determinare i livelli di stress dei sei mesi precedenti''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali