venerdì 18 novembre 2011

Fuga Radioattiva da Budapest: rischi per l’Italia

Una nuvola radioattiva di Iodio 131 si trova sui cieli di mezza Europa. Il rilascio sarebbe avvenuto per circa un mese. Dopo diverse ricerche l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (Iaea) ha finalmente identificato la causa di questo Iodio 131.

“Molto probabilmente l’emissione proviene dall’Istituto degli Isotopi di Budapest, che produce radioisotopi per la salute, la ricerca e per applicazioni industrialidi, in Ungheria”.

L’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica era stata avvisata di questo Iodio 131 dalle autorità della Repubblica Ceca circa una settimana fa.

In una recente nota l’Iaea afferma che i livelli di I-131 sono bassi. Per circa un anno si riceverebbe una dose di 0,01 microsieverts e radioattività naturale di 2.400 microsieverts.

Ora tutti si chiedono ma quali sono i rischi per l’Italia? Il nostro Paese corre qualche pericolo?

Per ora non si sa nulla. L’AIEA afferma: “E’ in corso un’inchiesta sulle cause che hanno portato al rilascio dell’elemento nell’atmosfera. Come accennato in precedenza, i livelli di I-131 che sono stati rilevati in Europa sono estremamente bassi. Non vi è alcun problema di salute alla popolazione”.

fonte:http://www.dottorsalute.info/2011/11/18/fuga-radioattiva-da-budapest-rischi-per-litalia/

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali