martedì 29 luglio 2008

allarme a Tricastin 29-07-2008 la stampa.it

GRENOBLE
Nuovo allarme alla centrale
nucleare di Tricastin a 40 chilometri da Avignone, nel sud della
Francia. Un centinaio di impiegati sono stati sgomberati dall’impianto
a causa dell’allarme lanciato dopo una nuova fuoruscita di polvere
radioattiva dal reattore No4.

Sulle 127 persone sgomberate, 45
sono state condotte nell’infermeria. Due operai presentano «tracce
estremamente deboli» di radioattività definite «non significative».
«Siamo al di sotto della soglia», ha rassicurato Jean Girardi, un
ingegnere della centrale che ha parlato con la televisione privata Lci.
Un portavoce di Edf ha comunque subito rassicurato: «Nessun incidente,
è stato solo un allarme intempestivo».«Il medico - ha aggiunto il
portavoce - ha concluso che non c’è alcuna contaminazione».
Un’inchiesta verrà comunque aperta - ha aggiunto - per verificare la
causa che ha fatto scattare l’allarme.

Sono tuttavia in corso
indagini per individuare le cause dell’incidente che si è prodotto
verso 9.30 di oggi nell’edificio del reattore No4, attualmente fermo
per manutenzione. Negli ultimi giorni la centrale di Tricastin ha
destato allarme. Dall’inizio del mese si sono verificati due incidenti
a Tricastin: il primo il 7 luglio nella filiale di smaltimento di
rifiuti della Socatri con la diffusione, nelle acque dei fiumi Gaffiere
e Lauzon di 74 chili di uranio. Il secondo incidente si è registrato il
23 luglio e ha contaminato «leggermente» e senza conseguenze 100
operai. Anche su questi episodi sono state aperte delle indagini.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali