sabato 30 maggio 2009

ATTIVITà SESSUALE : DIETA ED ESERCIZIO FISICO RIPRISTINANO ATTIVITA' SESSUALE


Dieta ipocalorica e incremento dell'attivita' fisica normalizzano i livelli di testosterone e ripristinano la funzione sessuale qualora non siano gia' presenti alterazioni vascolari. Lo annuncia al Congresso nazionale di endocrinologia, in corso di svolgimento a Sorrento, l'equipe del Centro di Crioconservazione dei Gameti Maschili dell'Azienda Ospedaliera dell' Universita' di Padova diretta dal professor Carlo Foresta, dopo aver condotto uno studio su 100 uomini di eta' media 45 anni affetti da sindrome metabolica e disfunzione erettile.

''I segni clinici per riconoscere la sindrome metabolica, fenomeno sempre piu' frequentemente riscontrato nella popolazione - ha affermato Carlo Foresta, professore di Patologia clinica presso l'Universita' di Padova - sono l'obesita', l'ipertensione e il diabete. Si stima - ha aggiunto- che ne sia colpito un italiano su quattro. I pazienti che ne risultano affetti sono particolarmente a rischio di sviluppare patologie cardiovascolari. Nel maschio la sindrome metabolica si associa a una ridotta produzione di testosterone che, attraverso un circolo vizioso, sembra aggravare le alterazioni metaboliche della sindrome stessa e le sue conseguenze sul sistema cardiovascolare. Sovente questi pazienti lamentano un'impotenza sessuale che puo' essere conseguenza sia di alterazioni vascolari che di anomalie endocrino-metaboliche. Il nostro studio - ha sottolineato Carlo Foresta - dimostra che nella sindrome metabolica e' frequente una riduzione della produzione di testosterone e che la dieta e l'attivita' fisica migliorano il quadro metabolico anche attraverso un incremento della produzione del testosterone''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali