lunedì 10 agosto 2009

INSETTICIDI: NEUROTOSSICI ANCHE PER I MAMMIFERI E QUINDI PER L' UOMO


Il principio attivo contenuto in molti insetticidi, il Deet, potrebbe risultare nocivo per il sistema nervoso centrale umano. E' quanto emerge dallo studio pubblicato su BMC Biology dai ricercatori dell'Institut de Recherche pour le De'veloppement di Montpellier e dell'Universita' di Angers, in Francia, secondo cui in diversi prodotti repellenti per gli insetti sarebbe presente una sostanza neurotossica.

Scoperto nel 1953, l'elemento chimico chiamato Deet (N, N-dietil-3-metilbenzammide) e' l'ingrediente piu' utilizzato per la preparazione degli insetticidi, in particolare di quelli rivolti contro le zanzare. La sostanza sarebbe in grado ''di inibire - afferma Vincent Corbel, uno degli autori della ricerca - l'attivita' di un enzima del sistema nervoso centrale non soltanto negli insetti ma anche nei mammiferi''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali