lunedì 12 ottobre 2009

PSORIASI: anticorpo monoclonale in grado di bloccare la progressione della psoriasi


E' tutto italiano lo studio che ha portato alla realizzazione di un anticorpo monoclonale in grado di bloccare la progressione della psoriasi, malattia infiammatoria cronica della cute che colpisce circa il 3% della popolazione mondiale. La ricerca, pubblicata su Nature Medicine, e' stata condotta dai ricercatori dei dipartimenti di Gastroenterologia e di Dermatologia dell'Universita' ''Tor Vergata'' di Roma guidati dal gastroenterologo Giovanni Monteleone. La novita', spiegano i ricercatori, risiede nel fatto che lo studio e' stato condotto in vivo su modello ''misto'', ovvero su un modello animale con innesti di tessuti umani, ed apre quindi una nuova strada nella terapia dei soggetti con psoriasi. Negli individui affetti da psoriasi le cellule infiammatorie, come i linfociti T, rilasciano le citochine tra cui l'interleuchina 21, responsabile di una sequenza di eventi tessutali che culminano nello sviluppo della placche psoriatiche. Dalla ricerca e' emerso che l'anticorpo realizzato dagli studiosi italiani e' in grado di neutralizzare l'attivita' dell'interleuchina 21 e di ridurre in vivo le lesioni psoriatiche.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali