lunedì 2 novembre 2009

INFLUENZA SUINA: Influenza A, i parenti della bambina morta a Napoli: "Emiliana era sana"

I genitori di Emiliana, la bimba morta nel pomeriggio di venerdì all’Ospedale Santobono di Napoli, non hanno la forza di parlare ma tramite il sindaco di Pompei, Claudio D’Alessio, fanno sapere che «la bambina era sana almeno a quanto loro sapessero». Se la piccola avesse patologie congenite non note lo si saprà solo al termine dell’autopsia che sarà eseguita nella giornata di domani all’Istituto di medicina legale del Policlinico di Napoli. I genitori di Emiliana, il fratello e la sorella sono chiusi nel loro dolore e fino a questo momento non vogliono parlare nè con i giornalisti nè con estranei. I funerali della piccola erano già stati fissati per oggi pomeriggio alle 15 nella chiesa dell’Immacolata Concezione ma sono stati rinviati proprio per consentire l’esame medico legale. A Pompei, sui manifesti a lutto è stato affisso un nuovo avviso con il quale si annuncia il rinvio delle esequie. «Comprendeteci, siamo distrutti dal dolore - spiega un parente di Emiliana - questo non è il momento di parlare. Attendiamo l’evolversi della vicenda».

Altri due casi di influenza A «potenzialmente gravi» sono stati intanto segnalati oggi in Puglia dopo i primi due «gravi» riscontrati ieri: lo ha detto l’assessore alle politiche della Salute della Regione Puglia, Tommaso Fiore, spiegando che sui due nuovi casi «non sono disponibili altre informazioni perchè sono in corso di osservazione da parte dei medici». Per quanto riguarda i casi «gravi» registrati ieri, la condizione delle due pazienti - ha detto Fiore - è «stabilizzata»: la donna di 52 anni è in «lieve miglioramento», mentre per la puerpera trentunenne che ha partorito due giorni fa con taglio cesareo alla 31/ma settimana di gravidanza «sono migliorati i parametri biologici e respiratori mentre la situazione clinica è stabile». Tutte e due le donne restano ricoverate in rianimazione (la prima al policlinico di Bari, l’altra a Trani). «Sta invece bene - ha detto l’assessore Fiore - il neonato ricoverato in neonatologia a San Giovanni Rotondo (Foggia)».

Sull'emergenza è intervenuto anche Pasquale Di Pietro, Presidente della Società Italiana di Pediatria, secondo cui «dalle prime indiscrezioni emergerebbe che la bambina undicenne morta a Napoli avesse problemi cardiaci. Se ciò sarà confermato dall’autopsia la bambina sarebbe dovuta rientrare nelle categorie a rischio da vaccinare prioritariamente». «Considerando che il vaccino è arrivato (sia pure in quantità limitata) alle Regioni da pochissimi giorni e considerando il tempo necessario dopo la vaccinazione perchè la protezione sia efficace, la piccola in questione non avrebbe comunque potuto essere protetta, ma a questo punto diventa indispensabile affrettare al massimo i tempi di intervento. Ci chiediamo -continua Di Pietro- se le Regioni abbiano già tutte attivato un adeguato piano di intervento e abbiano iniziato a lavorare in questo senso. Purtroppo dobbiamo fronteggiare una situazione di emergenza con un vaccino che si è reso disponibile con ritardo, ma a questa difficoltà oggettiva non possiamo aggiungere anche ritardi generati da disorganizzazione e confusione».
LEGGI ANCHE:
INFLUENZA SUINA, NUOVA INFLUENZA, UCCIDE ANCHE CHI NON HA PATOLOGIE PREESISTENTI BASTI OSSERVARE COSA ACCADE IN GRAN BRETAGNA.

INFLUENZA SUINA, NUOVA INFLUENZA,COLPIRÀ 15 MILIONI DI ITALIANI, VACCINO A OTTOBRE

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA, IL VIRUS ORA RESISTE AI FARMACI

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA, ALLERTA PER LE GRAVIDANZE

INFLUENZA SUINA: nuova influenza, più di una varietà dell'A/H1N1

influenza suina: Un grande affare per le case farmaceutiche. La strana natura del virus. I piani di emergenza Usa

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA: CANADA, COMPLETATA PRIMA SEQUENZA GENETICA VIRUS

SINTOMI DELL'INFLUENZA SUINA

influenza suina: nuova influenza, IL VACCINO IN ITALIA SARà DISPONIBILE DAL 15 NOVEMBRE

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA, Un medico su tre teme effetti collaterali DEL VACCINO

sintomi nuova influenza comportamenti da seguire per non prendere e non difondere il virus. Quali sono i medicinali.
.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali