martedì 22 dicembre 2009

CENTRALI NUCLEARI IN ITALIA: BONELLI (VERDI), GOVERNO HA GIA' IN MANO ELENCO SITI


''Il governo ha gia' in mano l'elenco dei siti, gia' individuati dall'Enel, dove costruire le centrali nucleari, ma non li rende noti per paura di un boomerang elettorale alle prossime elezioni''. Lo dichiara il presidente nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli, che aggiunge: ''Sono quelli resi noti da noi Verdi nei giorni scorsi: Montalto di Castro (Vt), Borgo Sabotino (Lt), Garigliano (Caserta), Trino Vercellese (Vercelli), Caorso (Piacenza), Oristano, Palma (Agrigento), Monfalcone (Gorizia) e Chioggia (Ve). D'altronde il decreto che individua i criteri per la scelta dei siti (all'ordine del giorno del CDM di domani) e' solo una formalita' perche' tali criteri sono gia' previsti in modo rigido dalle organizzazioni internazionali''.

''La tecnologia che il governo vuole usare per riportare il nucleare nel nostro paese e' obsoleta ed insicura. Ben 18 centrali EPR (quelle che dovremmo acquistare) in Francia sono ferme per guasti o incidenti e proprio in Francia, paese spesso citato a modello, si sta aprendo un'inchiesta sulla radioattivita' intorno alle centrali - ha concluso Bonelli -.

Il nucleare e' una vera e propria truffa che gli italiani non vogliono, come dimostrano le oltre 20 mila firme raccolte da noi Verdi, solo nello scorso week-end, durante le primarie dell'Energia''.

3 commenti:

Enrico ha detto...

ma, se il primo EPR francese è al momento in costruzione.....come fanno ad essercene 18 fermi?

solo questo indica la veridicità della notizia

mogo ha detto...

ha letto la notizia su Le Monde in modo superficiale :) 18 reattori EDF sono fermi. Enrico ha ragione, le prime EPR sono in fase di costruzione e hanno grandi problemi di ritardi e aumento dei costi (sembrano perfetti per essere implementati in Italia).

Enrico ha detto...

veramente ha ritardi solo quello finlandese, quello francese ha solo un aumento dei costi (da 3.3 a 4 miliardi, conti per stare largo presume 4.5 miliardi a reattore), per i ritardi la AIEA non ne dà alcuno, mente per il reattore finlandese dà come data di fine costruzione giugno 2011 (se non ricordo male il mese, cmq per metà anno)

Lettori fissi

Visualizzazioni totali