domenica 10 gennaio 2010

influenza suina: nuova influenza, morta 30enne. Le vittime in Italia sono 204

La donna trentenne monta all’ospedale di Pisa per l’influenza A, che viveva a Pietrasanta (Lucca), secondo quanto reso noto dalla Asl, non soffriva di altre patologie. La paziente era stata trasferita a Pisa dall’ospedale Versilia di Viareggio, dove era ricoverata, perché non rispondeva ai trattamenti ventilatori convenzionali.

La trentenne quando è stata presa in cura dai medici dell’ ospedale di Cisanello è stata immediatamente sottoposta ad indagini radiologiche e l’ accertamento ha evidenziato «un quadro polmonare di estrema gravita»`. ´`Per questa ragione - spiega la Asl - e´ stato deciso di sottoporla subito alla circolazione extracorporea per l’ossigenazione del sangue ma, nonostante oltre due settimane di trattamento, i polmoni non hanno mostrato segni di miglioramento e nella serata di ieri la paziente è decedutà’. Nonostante il dramma, i familiari della donna hanno espresso gratitudine ai sanitari dell’ equipe dell’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione Cardiotoracica dell’azienda ospedaliera universitaria pisana per come si sono prodigati nelle cure.

La donna morta a Pisa a causa dell’influenza A/H1N1 è la quarta vittima del virus pandemico dall’inizio del 2010. Complessivamente salgono quindi a 204 le persone morte in Italia a causa dell’influenza A. La prima vittima dall’inizio dell’anno è stato un uomo di 59 anni, morto il 6 gennaio a Perugia e dalle condizioni di salute già molto compromesse. L’8 gennaio è morta una donna di 56 anni, ricoverata a Brindisi; nello stesso giorno un uomo di 76 anni, che soffriva di diabete, è morto negli Ospedali Riuniti di Ancona. Nel mondo, secondo l’aggiornamento dei centri Europei per il Controllo delle Malattie (Ecdc), dall’inizio della pandemia sono state più di 13.700 le vittime del virus A/H1N1.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali