giovedì 4 febbraio 2010

NUCLEARE: SCILIPOTI (IDV), IMPOSIZIONE INACCETTABILE

''La localizzazione dei siti nucleari senza intesa con le regioni, e' un atto di arroganza di questo Governo autoritario e totalitarista, indifferente alla volonta' dei cittadini italiani''. Cosi', Domenico Scilipoti (Idv) con riferimento all'intenzione del Governo di localizzare le centrali nucleari anche contro il parere negativo espresso dalla Conferenza delle Regioni del 27 gennaio scorso.

''Piuttosto che dialogare con gli enti interessati e prendere atto della loro volonta' contraria - sostiene il Deputato - il Governo procede in maniera autoritaria prevaricando ogni competenza, nel piu' assoluto disprezzo dei principi democratici ed incurante degli effetti negativi che tale scelta avra' sulle generazioni future''.

''Questo modo di fare arrogante - prosegue Scilipoti - e' peraltro irragionevole, perche' il Governo intende creare nuove centrali, senza risolvere il problema della dismissione di quelle esistenti e ormai in disuso, le cui zone limitrofe sono insalubri e non piu' riqualificabili''.

''Si tratta di un'imposizione inaccettabile - conclude Scilipoti - che l'Idv non si stanchera' di contestare, anche con manifestazioni eclatanti, per ribadire la contrarieta' ad una politica energetica pericolosa per la salute e per l'ambiente''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali