martedì 13 aprile 2010

influenza suina: nuova influenza, IL PUNTO DELLA SITUAZIONE A VERONA

Perche' tanto allarme se la pandemia non ha fatto i danni temuti? Perche' neppure i medici si sono vaccinati? Ed e' vero che le valutazioni delle istituzioni sanitarie si sono intrecciate con gli interessi di mercato? Per fare chiarezza sulle azioni nazionali e internazionali messe in atto per fronteggiare la pandemia influenzale da virus H1N1 si terra' oggi a Verona il Forum ''Epi'crisi sulle modalita' di contrasto della pandemia influenzale 2009'' organizzato da Dialogo sui farmaci, rivista di proprieta' dell'Azienda Ulss 20 e dell'Azienda Ospedaliera di Verona.

Perche' parlare di H1N1 ora che non fa piu' paura? ''La pandemia influenzale, come d'altronde la cosiddetta terapia antitumorale Di Bella, la Sars o il rischio di attacco biologico a base di spore di antrace, non hanno ancora visto il tentativo di tirare le conclusioni critiche, ne' da parte pubblica, ne' da parte delle associazioni scientifiche - sottolinea il direttore della rivista Massimo Valsecchi -. E purtroppo uno dei limiti culturali (e scientifici) del nostro Paese e' proprio l'assenza di un metodo di analisi critica a posteriori delle gestioni degli eventi di sanita' pubblica di grande portata''. Con il Forum del 13 aprile Dialogo sui farmaci intende cominciare a discuterne: per definire gli elementi obiettivi del contesto, in modo da imparare dall'esperienza ed evitare di ricadere sempre negli stessi errori a fronte di un allarme sanitario.

Interverranno: Donato Greco (ISS), Silvio Garattini (Istituto ''Mario Negri''), Roberto Satolli (Zadig), Pierluigi Lo Palco (Universita' di Bari), Stefania Salmaso (ISS), Michele Gangemi (ACP). Apre i lavori Sandro Caffi, Direttore Generale Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona. Moderano il dibattito Maria Giuseppina Bonavina, Direttore Generale Azienda ULSS 20 di Verona, Luciano Vettore, Past President Societa' Italiana di Pedagogia Medica (SIPem), Massimo Valsecchi, Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda ULSS 20 di Verona e Direttore di Dialogo sui Farmaci.

LEGGI ANCHE:
INFLUENZA SUINA, NUOVA INFLUENZA, UCCIDE ANCHE CHI NON HA PATOLOGIE PREESISTENTI BASTI OSSERVARE COSA ACCADE IN GRAN BRETAGNA.

INFLUENZA SUINA, NUOVA INFLUENZA,COLPIRÀ 15 MILIONI DI ITALIANI, VACCINO A OTTOBRE

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA, IL VIRUS ORA RESISTE AI FARMACI

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA, ALLERTA PER LE GRAVIDANZE

INFLUENZA SUINA: nuova influenza, più di una varietà dell'A/H1N1

influenza suina: Un grande affare per le case farmaceutiche. La strana natura del virus. I piani di emergenza Usa

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA: CANADA, COMPLETATA PRIMA SEQUENZA GENETICA VIRUS

SINTOMI DELL'INFLUENZA SUINA

influenza suina: nuova influenza, IL VACCINO IN ITALIA SARà DISPONIBILE DAL 15 NOVEMBRE

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA, Un medico su tre teme effetti collaterali DEL VACCINO

sintomi nuova influenza comportamenti da seguire per non prendere e non difondere il virus. Quali sono i medicinali.

influenza suina: nuova influenza, risposte per evitare la paura

influenza suina: nuova influenza sintomi dell'influenza di tipo A. Domande e risposte

influenza suina: nuova influenza falsa pandemia e il business dei vaccini
.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali