sabato 14 agosto 2010

Woundmonitor PER ACCELERARE GUARIGIONE USTIONI

Individuare i batteri e accelerare la guarigione delle vittime di ustioni. Con questo obiettivo l'Unione Europa ha finanziato il progetto ''Woundmonitor''.

Ogni anno, infatti, in Europa muoiono piu' di 4.000 persone a seguito di ustioni provocate dal fuoco e diverse migliaia sono ricoverate per essere sottoposte a terapie specifiche. Grazie a una ricerca finanziata dalla UE i medici saranno in grado di individuare piu' rapidamente i batteri o funghi dannosi che si annidano nelle ferite degli ustionati, provocando infezioni, e quindi di ridurre di diversi giorni i tempi della diagnosi e della terapia. Fino ad oggi i medici dovevano affidarsi a esami microbiologici che richiedevano diversi giorni per individuare quali batteri fossero alla base dell'infezione. Ricercatori tedeschi, italiani, lituani e britannici hanno ora messo a punto una piccola apparecchiatura elettronica che consente in pochi minuti di identificare i tipi di batteri basandosi sui minuscoli quantitativi di gas che gli stessi batteri producono. Quanto piu' rapidamente sono diagnosticate le infezioni tanto piu' rapidamente possono essere curati i pazienti, riducendo cosi' la durata della degenza in ospedale.

La Ue ha erogato 1,67 milioni di euro per il finanziamento della ricerca sul progetto Woundmonitor che si e' tradotta nella messa a punto di un prototipo di apparecchiatura.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali