venerdì 8 ottobre 2010

Pacific Trash Vortex: un'enorme isola di spazzatura galleggiante nelle acque dell’oceano Pacifico


E' un'enorme isola di spazzatura galleggiante nelle acque dell’oceano Pacifico, viene definito Pacific trash vortex ed è composta principalmente di plastica. Ha una estensione poco chiara e definita. Secondo alcune fonti è stimata sui 700mila chilometri quadrati, altre fonti affermano che superi i 10 milioni. Sono superfici che rispettivamente equivalgono a poco più della estensione della Spagna e due volte quella degli Stati Uniti. Uno studio svolto dalla Algalita Marine Research Foundation e dalla marina militare statunitense afferma inoltre che l’ammontare della plastica accumulata finora si attesti sui 3-3,5 milioni di tonnellate. Un grande contributo a questo disastro è fornito dalla Nike. Ad esempio nel 1990, la nave Hansa Carrier ha persi in mare 80.000 tra scarpe e stivali. Quindi non sono di certo solo i floatsam (perdita di materiale in caso di incidente) e jetsam (lanciare volontariamente oggetti fuori bordo in situazioni di emergenza) a provocare tale disastro. E' molto più credibile che la causa principale sia legata all'abbandono volontario di rifiuti in mare ad opera di grandi multinazionali.

Anziché biodegradare, la plastica si "fotodegrada" disintegrandosi in pezzi sempre più piccoli, fino alle dimensioni dei polimeri che la compongono la cui ulteriore biodegradazione è molto difficile.[3] La fotodegradazione della plastica può produrre inquinamento da PCBS. Il galleggiamento di tali particelle che apparentemente assomigliano a zooplancton, inganna le meduse che se ne cibano, causandone l'introduzione nella catena alimentare. In alcuni campioni di acqua marina presi nel 2001 la quantità di plastica superava di sei volte quella dello zooplancton (la vita animale dominante dell'area).... fonte: wikipedia

È un fenomeno che ormai è conosciuto fin dal 1950 con il nome di Pacific Trash Vortex, ma che ultimamente sta assumendo dimensioni preoccupanti, pensate che l’estensione totale delle isole raggiunge i 2500 chilometri di diametro per una profondità di circa 30 metri

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali