venerdì 7 gennaio 2011

Mucca pazza; morta una donna a Livorno. È il secondo caso registrato in Italia

Una livornese di 44 anni morta all'ospedale di Livorno dopo essere stata a lungo ricoverata in stato di incoscienza per aver contratto la variante della sindrome di Creutzfeldt-Jakob, più nota come morbo della "mucca pazza". Lo rende noto la Asl. Il caso era divenuto noto il 21 luglio scorso e si tratta del secondo registrato in Italia. Il primo riconosciuto dalle autorità sanitarie riguardò una donna di Menfi nel 2002, mentre altri successivi sono stati qualificati come sospette varianti della malattia.

La vicenda della donna era stata segnalata come «probabile variante della malattia di Cjd» già nell'ottobre del 2009 dal ministero della salute dopo una prima diagnosi effettuata dall'istituto neurologico "Besta" di Milano.

Mai chiarito come la paziente abbia contratto la malattia
Non è mai stato chiarito come la paziente abbia contratto la malattia. Sia l'Asl sia il ministero della Salute hanno sempre escluso qualsiasi rischio di contagio per familiari e operatori sanitari, ritenendo non necessarie misure precauzionali di qualsiasi tipo.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali