giovedì 28 marzo 2013

Biocombustibile da ossido di carbonio dell'atmosfera

 Ricerca Georgia University permetterebbe ciclo chiuso


L'eccesso di ossido di carbonio nell'atmosfera è il principale motore dei cambiamenti climatici: una ricerca della statunitense Georgia University ha aperto la strada alla trasformazione del gas ricavato direttamente dall'aria in prodotti industriali.
Come riporta il sito di "Science Daily" la tecnica si basa su un microorganismo creato ad hoc che assorbe l'ossido di carbonio sintetizzando zuccheri utilizzabili ad esempio nella produzione di biocombustibili: di fatto, è lo stesso principio che porta alla produzione di biomasse, che è però poco efficiente; il microoganismo permette invece di prescindere dalle piante.
Il battere deriva dal "Pyrococcus furiosus" - che prolifera nelle zone geotermali sottomarine - opportunamente modificato in modo da sopravvivere a temperature meno elevate sintetizzando non carboidrati ma ossido di carbonio. La tecnica non ridurrebbe la quantità totale di CO2 nell'atmosfera ma renderebbe la produzione di biocobustibile "neutra", ovvero a ciclo chiuso.

fonte:http://www.lastampa.it/2013/03/28/scienza/ambiente/clima-biocombustibile-da-ossido-di-carbonio-dell-atmosfera-OPMx2mcRflljU8ySXVX8pL/pagina.html

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali