giovedì 28 marzo 2013

INQUINAMENTO FIUMI: il 55% dei fiumi americani troppo inquinato

 Il 55% dei fiumi americani è così inquinato da mettere a rischio la vita acquatica. Lo rivela una ricerca della Us Environmental Protection Agency (Epa), l'ente di protezione ambientale degli Stati Uniti. Le principali minacce per gli 1,2 milioni di chilometri di torrenti e fiumi censiti sono gli alti livelli di fosforo e azoto, gli scarichi delle aree urbane, l'inquinamento provocato dal mercurio e dai batteri.
"Questa nuova ricerca dimostra che i torrenti e i fiumi americani sono sotto pressione", ha scritto in un comunicato Nancy Stone, amministratore provvisorio della sezione acqua dell'Epa. L'analisi, svolta tra il 2008 e il 2009, svela anche che il 21% dei corsi d'acqua degli Stati Uniti sono in buone condizioni biologiche, in calo rispetto al 27% del 2004, e il 33% infine sono in discrete condizioni.
Delle tre grandi regioni climatiche prese in considerazione - gli altopiani orientali, la zona delle pianure e le aree occidentali - è emerso che le zone con la minor presenza di agenti inquinanti sono quelle a ovest, con il 42% dei corsi d'acqua in buone condizioni. Sempre secondo la ricerca gli agenti inquinanti più diffusi sono l'azoto e il fosforo, usati in maniera massiccia per concimare i campi.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali