giovedì 28 marzo 2013

Acqua: Unicef: 2000 bambini al giorno muoiono per carenze idriche

 Oggi si celebra la Giornata Mondiale dell'Acqua e l'UNICEF esorta i Governi, la società civile e i cittadini a ricordare che dietro le statistiche ci sono i volti dei bambini. In tutto il mondo, si stima che 2.000 bambini sotto i cinque anni di età muoiono ogni giorno per malattie diarroiche; il 90% delle morti di bambini (circa 1.800) avvengono a causa di malattie diarroiche direttamente legate ad acqua contaminata, mancanza di servizi igienico-sanitari o inadeguata igiene. Nell'ultima decade i decessi sono diminuiti significativamente, da 1,2 milioni l'anno nel 2000 a circa 760.000 nel 2011. Per l'UNICEF questo è un dato ancora troppo grande.
"Ci concentriamo così tanto sui grandi numeri, che spesso dimentichiamo di guardare alle tragedie umane che sono alla base di ogni statistica", ha dichiarato Sanjay Wijesekera, Responsabile UNICEF per i programmi legati all'acqua e ai servizi igienico-sanitari. "Se 90 scuolabus pieni di bambini che vanno all'asilo saltassero in aria ogni giorno, senza sopravvissuti, se ne sentirebbero parlare ovunque il mondo. Eppure è proprio quello che succede ogni giorno, sebbene per cause legate a scarsità di acqua, igiene e servizi igienico-sanitari".


fonte: http://www.lastampa.it/2013/03/22/scienza/ambiente/acqua-unicef-bambini-al-giorno-muoiono-per-carenze-idriche-Col67OMhjGyOpbKJRyaNwO/pagina.html

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali