giovedì 26 febbraio 2009

NUCLEARE : LA TOSCANA DICE NO


Firenze, 24 feb - ''Il Governo sappia che la Toscana non prevede l'installazione di centrali sul territorio regionale che sfruttino l'energia atomica''. Lo afferma Erasmo D'Angelis (Pd), presidente della Commissione territorio e ambiente del Consiglio regionale, dopo l'annuncio di oggi di Silvio Berlusconi. ''Il nostro futuro energetico - afferma ancora D'Angelis - non si costruisce riportando in vita i piu' pericolosi dinosauri, ma con una politica industriale e per l'occupazione centrata sul ricorso massiccio alle rinnovabili e con la diversificazione delle fonti di approvvigionamento, che vede nel metano un carburante di transizione. Per questo la Toscana, con il suo Piano Energetico, ha pronunciato un No chiaro a eventuali localizzazioni sul nostro territorio''. Il presidente della Commissione ambiente dice ''basta con l'illusionismo e la miopia di Berlusconi che ha fatto dell'Italia l'unico Paese industrializzato a non puntare sulle energie del futuro'', perche' tutti sanno che il nucleare che c'e' oggi e' la fonte energetica piu' costosa e rischiosa perche' resta aperta la questione delle scorie e della sicurezza. Ma il Governo nazionale fa solo spettacolari annunci seguiti da zero realizzazioni. Non riesce nemmeno a finanziare la ricerca italiana del cosiddetto 'nucleare pulito' o di 'quarta generazione', che tra l'altro prevede un prototipo industriale di centrale nucleare non prima del 2025 per una commercializzazione al 2030''.

1 commento:

KRISTIANOPEDIA ha detto...

anche io sul mio blog inizio a scrivere contro il nucleare

Lettori fissi

Visualizzazioni totali