giovedì 26 febbraio 2009

nucleare : SARDEGNA NIENTE CENTRALI


Cagliari - Dopo la firma dell'accordo sul nucleare tra il premier Silvio Berlusconi e il presidente francese Nicolas Sarkozy, le Regioni si dividono sulla possibilità di ospitare o meno le centrali nucleari sul proprio territorio. Un "no" pesante arriva dalla nuova giunta sarda con il governatore Cappellacci che assicura: "Dovranno passare sul mio corpo prima di fare una cosa simile". Ma il ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, ha assicurato: "I siti non li decide unministro".

Il no di Cappellacci "State certi che dovrebbero passare sul mio corpo prima di fare una cosa simile. E comunque nessuna centrale in Sardegna: il Presidente Berlusconi manterrà la promessa fatta. Ricordo anche che l’accordo programmatico da me firmato con il Partito Sardo d’Azione recita: riconoscimento della esigenza che tutto il territorio della Sardegna sia denuclearizzato". E' quanto assicura il neo-presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, dalla sua pagina Facebook rispondendo alla domanda di un internauta sull'eventualità che in Sardegna vengano realizzate centrali nucleari. Ieri alcuni quotidiani nazionali avevano scritto che anche l'Isola, e in particolare la piana di Arborea, nell'Oristanese, erano inseriti nell'elenco dei territori "candidati" ad ospitare una centrale nucleare dopo l"accordo fra Italia e Francia.

NOTIZIE CORRELATE

NUCLEARE: INTESA BERLUSCONI SARKOZY ....... a nome di chi???

NUCLEARE: REALACCI, CON DENARO ITALIANI BERLUSCONI FA REGALO A FRANCIA

NUCLEARE: REATTORI MOLTO PIU' SICURI ???

NUCLEARE: PIEMONTE :"INVESTIAMO SU ENERGIE RINNOVABILI"

7 commenti:

salvatore ercolani ha detto...

Come vogliono fare delle centrali nucleari in italia se in tutta Italia non ce una regione che e sicura per che tutta l Italia e a rischio sissmico sia x le centrali nucleari che x i depositi delle scorie Nucleari e Radio Attive è in piu ambiamo fatto un referendum nei anni ottanta in Italia contro le Centrali Nucleari è prima di fare accordi con la Francia ci dovevano chiedere prima il permesso al Popolo Italiano a traverso un referendum x che nei anni ottanta a votato contro le Centrali Nucleari invece lo stato a fatto accordi con la francia che in materia e molto avanti infatti l anno scorso sono succesi 3 incidenti in una centrale nucleare francese uno dopo l altro come dicono loro centrali nucleari di 3 generazione e sono stati contaminati piu di 100 operai della centrale francese e in piu l aqua potabile è inquinata nelle falde piu profonde dalle radiazioni e l aria circostante e di conseguensa anche il nostro cibo e aqua ma non dicono niente alla popolazione x non allarmarli ma il pericolo ce e de costante e poi in italia oggi abiamo ancora le vechie Centrali Nucleari con le barre di plutonio e Uranio in vasche da 50 anni dismesse e depositi al aperto o in capanoni pieni bidoni di scorie Radio Attive che no sanno dove mettere come si permettono di volerne farne altre di nuove Centrali Nucleari invece di fare queste maledete Centrali Nucleari si potrbbero fare Centrali a Turbina di Gas Biologico o Turbina a Oli Vegetali Ecologici al 100% oppure impianti Fotovoltaico o Eolico farebbero quadangnare agli Agricoltori o agli operai Ecologici quindi al Popolo Italiano senza inquinare e i costi di una Centrale Biologica che da la stessa pottenza di una Centrale Nucleare costa 3 volte in meno e da lavoro a tre volte in piu dei operai delle Centrali Nucleari quindi perche fare queste schiffezze x che cosi loro guadagnano di piu senza dare niente a nessuno anzi qualcosa ce la danno la morte malatie e inquinamento x sempre svegliatevi e riflettete su questa cosa schiffosa. Con i soldi che spendono x queste centrali nucleari potrebbero far diventare autonomi tutte le abitazioni con panelli Solari e con l Eolico o con mini Turbine a Oli Vegetali invece anno tolto gli incentivi sui panelli Solari e l Eolico x che se farebero cosi l Enel ENI Edison e lo Stato Italiano no quadagnerebero piu niente in piu lo stato e socio di queste lobbi multinazionali e in piu perderebe anche il 20% di iva ma noi citadini Itliani ci guadagnerebbero 3 volte la prima in risparmio di denaro e piu lavoro le altre due piu importanti sono l ambiente e salute che sono colegati tra loro invece se ci faciamo fregare da queste multinazionali come Eni Enel Edison e lo Stato Italiano e altri come loro quadagnerano loro tre volte come ? la prima che siamo dipendenti della loro energia sporca la seconda e che loro non avrano bisogno di molti operai e la terza piu importante ricordate che queste multinazionali si sono arrichite con la petrol chimica e anche le Medicine convenzionali sono chimiche quindi quando prenderemo delle gravi o meno gravi malatie causate dal inquinamento nucleare e petrlifero loro ci quadagnerano sopra svegliatevi e pensate con la vostra mente e non fatevi fare il lavagio del cervelo dai politici e dai media nazionali come Rai e Mediaset.

rinkostar ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
rinkostar ha detto...

PETIZIONE NO ALLE CENTRALI IN ITALIA
http://www.perilbenecomune.org/index.php?mod=petition
da firmare in massa e diffondere
per tutti gli indecisi consiglio i video del fisico Gianni Mattioli su Youtube

rinkostar ha detto...

Se aspettiamo a capellacci stamo freschi!!!guardate il presidente della regione puglia come si è adirato!!!cappellacci è bello tranquillo perchè è daccordo con l'amico suo. Sardi insorgiamo!!!!! e firmate la petizione: http://www.perilbenecomune.org/index.php?mod=petition

rinkostar ha detto...

i no del nucleare:

1) è vero che stati come la francia hanno delle bollette energetiche con prezzi convenienti, ma è anche vero che le loro centrali sono pre anni 70 ed alcune anche più vecchie, quindi loro i costi di costruzione impianto, progettazione e demolizione (che va messa in conto da subito) li hanno già sopperiti! greenpeace ha fatto la stima che in caso di ingresso al nucleare le nostre bollette quadruplicheranno!!!

2)non è vero che ci saranno nuovi posti di lavoro(e mi fa sorridere che molti ne siano convinti!)almeno non per noi italiani che siamo fuori da "questo mondo" dall'87!! senza contare che anche la costruzione è affidata alla francese AVENA

3) meglio averle negli stati vicini che direttamente in italia (anche se sarebbe meglio non ci fossero proprio!!!)! perchè in caso di incidente i danni sicuramente sarebbero meno, ma soprattutto perchèqualsiasi centrale perfettamente funzionante ha comunque una percentuale di EMISSIONI ORDINARIE che sono comunque molto dannose e hanno aumentato la percentuale di tumori soprattutto al sistema linfatico e malattie alla tiroide nelle zone vicine (è stato condotto uno studio a riguardo sia in svizzera che in germania) e il bello è che coloro che dovrebbero garantire la loro non nocività son i proprietari della centrale stessa!!

4) per il 2020 è previsto un grosso rialzo del prezzo dell'uranio che in natura è sempre più scarso e costerà più di quanto si guadagnerà dall'energia che produrrà ( e l'Italia non è nè produttrice di uranio nè tantomeno ha la tecnologia per arricchirlo)

5) abbiamo scorie nucleari delle centrali pre 87 anche in palazzi di centri storici (vedi putata di report) figurati se ci dobbiamo imbarcare con delle altre!!!e poi sfatiamo il mito delle miniere di sale come sicuri luoghi di stoccaggio dato che in germania in una di queste è arrivata l'acqua che sta compromettendo i fusti di scorie che a loro volta stanno contaminando tutta l'area.

6) nella amata Francia i cittadini dei paesi prossimi alle centrali vengono avvertiti anche 12 ore dopo un incidente.

7) il nucleare NON è la risposta al problema energetico degli impianti industriali, ma lo sono le energie rinnovabili a cui però entro il 2011 vogliono tagliare di netto i finanziamenti

rinkostar ha detto...

AREVA è il colosso francese che farà le centrali in italia...scusate l'imprecisione

salvatore ercolani ha detto...

A tutti quelli che sono a favore delle centrali nucleari dovrebe avere il coragio di abitarci in un ragio di un kilometro e a mettersi le scorie nel suo scantinato o garage quindi la prima ad Arcore a casa di berlusconi e anche un bel deposito di scorie in cantina al posto del vino

Lettori fissi

Visualizzazioni totali