martedì 11 agosto 2009

AIDS : condom molecolare GELATINOSO CHE INTRAPPOLA I VIRUS CHE INFETTANO LE DONNE

Le prime a sperimentarlo potrebbero essere le donne africane, spesso impotenti di fronte alla richiesta di rapporti non protetti, preferiti da molti uomini, prima causa di diffusione del virus dell'Hiv. Si tratta di uno speciale ''condom molecolare'' messo a punto dai chimici e dai biologi dell'Universita' dello Utah (Stati Uniti). Non e' fatto con il lattice, ma con una sostanza gel che promette di proteggere le donne dall'Aids. Applicato due ore prima del rapporto sessuale, il gel si solidifica a contatto con gli spermatozoi malati, intrappolandoli in una ''gabbia'' in modo che non possano infettare le cellule vaginali. La caratteristica rivoluzionaria della sostanza, il cui studio e' pubblicato sulla rivista Advanced Functional Materials, e' la reazione di lunghe catene di polimeri ''gelatinosi'' che incontrando il Ph meno acido dello sperma maschile creano una barriere protettiva formata da microscopiche ''maglie''. Il reticolo solido e' cosi' in grado di contrastare molti virus, non solo l'Hiv, ma anche gli agenti virali responsabili dell'Herpes e dell'Hpv, il Papilloma virus.

L'obiettivo e' quello di ''bloccare la prima fase nel complicato processo di infezione che porta all'Aids'', spiega Patrick Kiser, bioingegnere dello University of Utah's College of Engineering a cui si deve il brevetto destinato soprattutto alle donne dei Paesi in via di sviluppo. In alcune zone dell'Africa sub-sahariana e dell'Asia meridionale il contagio nelle fasce d'eta' piu' giovani tocca il 60% della popolazione femminile e ''in molte di queste aree - aggiungono gli inventori del gel - le donne non hanno il potere di costringere i propri partner ad indossare il preservativo''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali