mercoledì 19 agosto 2009

AIDS: Proteine taciturne, PROTEINE ARTIFICIALI CHE BLOCCANO L'HIV


Proteine ''taciturne'', istruite per non trasmettere la malattia alle cellule. Le hanno create in laboratorio i bioingegneri dell'Universita' del Wisconsin-Madison (Usa) basandosi sui meccanismi con i quali Hiv e altri virus si diffondono.

L'obiettivo e' bloccare il flusso di informazioni innescato da queste proteine ''chiacchierone''. Per frenare le infezioni i ricercatori hanno sviluppato dei peptidi ''artificiali'', catene di aminoacidi di sintesi, e lo hanno fatto a partire proprio da un frammento di una proteina ''cattiva'', la gp41, coinvolta nella trasmissione dell'Hiv.

Usandola come un ''cavallo di troia'' ora gli scienziati sperano di poter impedire lo scatenarsi dell'Aids bloccando l'interazione tra proteine e cellule.

''Non dobbiamo limitarci agli elementi che la natura ci offre - spiega Samuel Gellman, che ha guidato la ricerca pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences - ma bisogna usare una strategia differente da quella che le industrie farmaceutiche e biotecnologiche adottano attualmente''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali