mercoledì 19 agosto 2009

PETROLIERA CON CARICO NAFTA IN FIAMME DOPO SCONTRO CON NAVE del carburante è finito in mare


Una nave cisterna con 58.000 ton. di nafta e' in fiamme dopo una collisione con un cargo nello Stretto di Malacca, in Malaysia. Nove marinai sono dispersi. La Formosaproduct Brick, era partita dagli Emirati Arabi e diretta in Corea del Sud, prima della collisione con la nave cargo britannica Ostende Max.

La collisione fra una petroliera di Taiwan che trasportava 58.000 tonnellate di nafta e un'altra imbarcazione greca ha provocato un incendio nello Stretto di Malacca, che divide l'isola di Sumatra dalla penisola malese. Lo ha riferito la polizia malese aggiungendo che nove membri dell'equipaggio risultano scomparsi.
L'incidente sarebbe stato causato dall'imbarcazione greca che e' andata a sbattere contro la parte sinistra della petroliera taiwanese partita dagli Emirati Arabi Uniti.
''La Mt Formosa Product Brick e' in fiamme e temiamo possa affondare'', ha detto il capo della polizia marittima locale, Rizal Ramli, aggiungendo che ''lo scontro e' accaduto la scorsa notte a Port Dickson. Sedici membri dell'equipaggio, principalmente di nazionalita' cinese e due proprio di Taiwan, sono stati salvati''.
La Mv Ostende Max, invece, non ha subito gravi danni anche se ne e' stato ordinato l'ormeggio a Port Dickson per le indagini, come si legge da un comunicato diffuso dalle forze dell'ordine della Marittima Malese, Mmea.
Il capo della polizia di Stato di Negeri Sembilan, Osman Saleh, ha detto all'Afp che la nave stava trasportando 58.000 tonnellate di nafta dalla Corea del Sud a Singapore. Saleh ha dichiarato che del carburante e' finito in mare e che decine di funzionari della Marina stanno cercando di spegnere le fiamme.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali