domenica 13 settembre 2009

deforestazione: SENZA FORESTE si estingueranno bonobo, scimpanze', gorilla e orango


La gestione sostenibile delle foreste - quali quelle certificate secondo gli standard FSC (Consiglio per la Gestione Forestale Sostenibile) - ha un ruolo vitale nella conservazione delle ultime grandi scimmie rimaste al mondo, ovvero bonobo, scimpanze', gorilla e orango. E' quanto emerge dall'ultimo rapporto promosso dal WWF ''Great Apes and Logging'' reso noto oggi a livello internazionale che contiene un Decalogo di raccomandazioni per i Governi dei paesi importatori ed esportatori di legname, le imprese e i consumatori.

Il rapporto evidenzia infatti che le foreste certificate e gestite secondo gli standard FSC - il marchio di qualita' per la gestione responsabile delle foreste - ospitano e garantiscono la vitalita' delle popolazioni di queste grandi scimmie allo stesso livello di parchi e riserve nazionali. E conferma che una gestione forestale in linea con gli standard FSC e' oggi lo strumento piu' importante per coniugare conservazione e utilizzo sostenibile di un patrimonio forestale mondiale depredato a ritmi allarmanti, con processi di deforestazione che negli ultimi 10 anni hanno distrutto milioni di ettari di foreste che ospitano ancora le grandi scimmie in paesi come l'Indonesia, Malesia, la Repubblica Democratica del Congo, il Gabon, il Camerun e la Nigeria (senza contare le altre aree forestali colpite dal taglio illegale come l'Amazzonia e i paesi attraversati dal Mekong dove le grandi scimmie non sono presenti).

Negli ultimi 50 anni, EVIDENZIA IL RAPPORTO, il numero di grandi scimmie esistenti al mondo si e' dimezzato, tanto che tutte e quattro le specie di grandi scimmie - bonobo, scimpanze', gorilla e orango - sono considerate 'in pericolo' o ' in grave pericolo' di estinzione. Per alcune di esse parliamo ormai di poche centinaia di esemplari rimasti, a volte isolati tra loro, minacciati soprattutto dalla caccia, dalle malattie e proprio dalla distruzione degli habitat.

Proprio per questo, secondo il WWF, la rete di aree protette e sistemi naturali in questi paesi deve essere strettamente correlata alla gestione di foreste certificate, che possono rappresentare un'estensione degli habitat esistenti oltre che 'corridoi ecologici' di connessione tra habitat isolati, creando una rete adeguata di ambienti in cui le grandi scimmie possano vivere e riprodursi.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali