domenica 20 dicembre 2009

CLIMA: SI RISCHIANO AUMENTI DI TEMPERATURA DI OLTRE 3 GRADI

''Si conclude con molte promesse e poca sostanza un vertice segnato dall'assenza di un impegno politico globale per mettere al centro la lotta al cambiamento climatico e l'analisi del nostro modello di sviluppo''. Lo ha detto Maria Egizia Petroccione, Portavoce del CINI - Coordinamento Italiano Network Internazionali, composto da ActionAid, AMREF, Save the Children, Terre des hommes, VIS, WWF e World Vision.

''La caotica corsa finale delle ultime 48 ore - ha aggiunto - ha visto i grandi del mondo, principalmente Stati Uniti ed economie emergenti, accordarsi su una dichiarazione di intenti non vincolante ne', per il momento, destinata ad esserlo. L'obiettivo di non superare i 2*C di aumento delle temperature rimane per ora solo sulla carta: se non si correra' urgentemente ai ripari, infatti, gli impegni assunti a Copenaghen condurranno ad aumenti delle temperature di oltre 3 gradi.

Tra i punti ancora da definire - avverte Petroccione - spiccano la mancanza di un percorso chiaro rispetto alle tappe che dovranno portare ad un accordo vincolante e la mancanza di una scadenza precisa per il raggiungimento di un picco globale delle emissioni''.

''Come Ong di cooperazione, testimoni degli effetti dei cambiamenti climatici nei Paesi in via di sviluppo, che stanno provocando un'inversione di tendenza dello Sviluppo umano secondo i parametri delle Nazioni Unite e, mandando in fumo decenni di cooperazione, condividiamo la frustrazione dei Paesi poveri di fronte a un accordo debole e senza ambizioni'', ha proseguito la Portavoce del CINI.

''Unico risultato tangibile gli impegni finanziari per l'adattamento, che vedono sul tavolo contributi per 30 miliardi di dollari entro il 2012 e per 100 miliardi di dollari entro il 2020'', ma avverte, ''inizia ora il nostro impegno a pretendere dai governi, e dal nostro in particolare, che questi fondi siano addizionali rispetto all'Aiuto Pubblico per lo Sviluppo e che siano integrati nelle azioni di Cooperazione per la lotta alla poverta', nel rispetto degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio e delle regole di trasparenza nei confronti della societa' civile''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali