mercoledì 5 maggio 2010

centrali nucleari in Italia : NUCLEARE: COSTANTINI (IDV), ABRUZZO VOTERA' PER 'NO' ALLE CENTRALI

''Nelle sole giornate di sabato primo maggio e lunedi' 3 maggio l'Italia dei Valori Abruzzo ha raccolto migliaia di firme per i referendum contro il legittimo impedimento, la privatizzazione dell'acqua ed il nucleare. I cittadini stanno ribadendo la loro scelta: no al nucleare''. Lo rende noto il capogruppo dell'IdV in Consiglio regionale d'Abruzzo, Carlo Costantini, che aggiunge: ''Il Governo nazionale irresponsabilmente vuole insediare 11 centrali nucleari nel Paese, una probabilmente anche in Abruzzo, mettendo a rischio la salute dei cittadini e compromettendo gravemente il territorio e l'ambiente''.

''Anche sul lato del profitto economico - spiega Costantini - il Governo nasconde la verita': a fronte dei soldi che servono e dei tempi di realizzazione si parla di profitti che vanno dall'8 al 10 per cento del fabbisogno energetico. Il gioco, dunque non vale la candela, rispetto invece agli investimenti nelle energie rinnovabili che potrebbero fornire risultati significativi, con costi ambientali inesistenti''.

''In Abruzzo - sottolinea ancora l'esponente IdV - il Governo regionale sta li' a guardare e non ha nessuna volonta' di dare battaglia a Roma per dire no alle centrali nucleari''.

''Date queste premesse la via da percorrere - conclude Costantini - e' quella della passione civile e l'unica arma per esprimerla e' il referendum. Continueremo con la raccolta firme per il referendum contro il nucleare e siamo sicuri che in poche settimane porteremo a casa, solo in Abruzzo, oltre 25 mila firme''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali