giovedì 22 luglio 2010

Mucca pazza: In Italia sono 144 i casi di Encefalopatia spongiforme bovina (BSE) registrati fino ad oggi.

In Italia sono 144 i casi di Encefalopatia spongiforme bovina (BSE) registrati fino ad oggi, 140 dei quali bovini nati e cresciuti sul nostro territorio. Lo rende noto il Centro di Referenza Nazionale per la BSE presso l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Torino che coordina la rete degli Istituti Zooprofilattici in collaborazione con il ministero della Salute. I ricercatori dell'Istituto di Torino hanno inoltre identificato, primi al mondo, una nuova forma atipica di BSE. Dal 2001 sono stati eseguiti piu' di 6 milioni di test rapidi per accertare la presenza della malattia nei capi bovini, verificando che il numero di casi nel nostro Paese e' estremamente ridotto se confrontato con quello degli altri Paesi europei. Nel Regno Unito, ad esempio, sono stati 200 mila i bovini ammalati e 170 casi umani. Il morbo della ''mucca pazza'', come viene comunemente definita la variante umana della malattia di Creutzfeldt-Jakob, e' una patologia degenerativa del sistema nervoso provocata dal consumo di carne di bovini affetti da BSE.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali