martedì 26 aprile 2011

CHERNOBYL: DANNI ANCORA OGGI. CIBO RADIOATTIVO PER 7 MILIONI di persone

Sono passati 25 anni dal disastro nucleare di Chernobyl, avvenuto il 26 aprile del 1986, una tragedia di grandissime dimensioni che ancora oggi, a distanza di venticinque anni, continua a essere drammatica per gli effetti devastanti del fallout radioattivo. Basti pensare che il 20% del territorio agricolo e il 23% delle foreste della Bielorussia sono state contaminate a causa della ricaduta al suolo dei radiosotopi radioattivi, contaminado cosi' la catena alimentare. ''Ancora oggi - afferma Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente - 7 milioni di persone vivono nelle zone piu' contaminate in Bielorussia, Russia e Ucraina, e sono costrette tutti i giorni a nutrirsi con cibo fortemente radioattivo. Inoltre tutte le aree colpite dall'incidente del 26 aprile 1986 sono a oggi significativamente contaminate secondo gli ultimi monitoraggi effettuati e il rischio dal punto di vista sanitario per le popolazioni residenti continua a essere molto elevato: i tumori tiroidei in primo luogo, ma anche numerose altre patologie risultano essere in continuo aumento''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali