giovedì 28 maggio 2009

LEUCEMIA: STUDIO, IL Tè VERDE COMBATTE LA LEUCEMIA


Il te' verde puo' contribuire a contrastare la progressione della leucemia. Ad affermarlo e' un nuovo studio, condotto dai ricercatori della Mayo Clinic in Minnesota (Usa) e pubblicato sul Journal of Clinical Oncology, secondo il quale a fare la differenza e' l'epigallocatechina gallato (EGCG), il principio attivo del te' verde: se assunto in alte dosi, infatti, e' in grado di uccidere le cellule tumorali e ridurre i sintomi della malattia.
Gia' nel 2004 alcuni studi sui topi avevano dimostrato le potenzialita' dell'epigallocatechina: ora i risultati preliminari della nuova ricerca suggeriscono in particolare che la sostanza puo' avere lo stesso effetto sui pazienti affetti da uno specifico tipo di leucemia, la leucemia linfatica cronica (Llc), caratterizzata da una sovrapproduzione di linfociti (un tipo di globuli bianchi) da parte del midollo osseo.
I ricercatori hanno somministrato a 33 pazienti tra i 400 e i 2000 mg di estratto di te' verde due volte al giorno: ''Abbiamo rilevato non solo che i pazienti tollerano l'estratto di te' verde in dosi molto alte, ma anche che in molti di loro la leucemia linfocitica cronica e' parzialmente regredita'', spiega Shanafelt Tait, autrice della ricerca.
Dai risultati e' emerso che nella maggior parte dei pazienti i linfonodi ingrossati si erano ridotti del 50% dopo una sola assunzione dell'estratto della pianta.
Il trattamento al te' verde, spiegano i ricercatori, non e' sufficientemente potente per contrastare da solo l'insorgenza della leucemia, ma potra' essere utilizzato come terapia in affiancamento ad altri farmaci anti-cancro.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali