sabato 18 luglio 2009

Selenomana noxia: Batterio che causa l' OBESITà


Dimmi quello che mangi e ti diro' chi sei. Senza scomodare filosofi e pensatori, sulla relazione bocca-pancia si sa gia' tanto. E adesso qualcosa di piu'. Il sovrappeso non dipenderebbe solo dal cibo che passa dall'una all'altra: anche i batteri del cavo orale sono ora indiziati per l'aumento di peso. Lo dice una ricerca del Forsyth Institute di Boston (Usa) che ha scoperto il collegamento tra alcuni microrganismi che colonizzano la saliva e la probabilita' di metter su peso.

Tutto parte dal concetto di epidemia. Per J. Goodson Max, primo autore della ricerca, le prove che ''l'obesita' possa avere una natura infiammatoria sono note''. Perche', allora, non indagare le cause di una possibile infezione? La risposta e' in uno studio pubblicato sul Journal of Dental Research.

Campioni di saliva di 313 donne sono passati sul vetrino dei ricercatori per un'analisi del Dna. La conta dei batteri e la loro natura ha permesso di scoprire che bel il 98% delle donne in sovrappeso condividevano un batterio, chiamato Selenomana noxia, riscontrato in livelli superiori all'1,05% della popolazione batterica totale.

E' questo il batterio colpevole di far ingrassare i suoi ospiti? E' ancora presto, spiega Goodson, per dirlo. Per ora c'e' una relazione, ma ''il rapporto batteri obesita' potrebbe essere molto piu' complessa''. Ulteriori prove scientifiche potrebbero portare a nuove strategie per combattere l'obesita'. Ad esempio, una ''pulizia'' orale che neutralizzi i batteri provoca-grasso potrebbe arginare su larga scala la tanto temuta epidemia globale.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali