martedì 11 agosto 2009

Tamiflu: NEI BAMBINI PROVOCA PIù DANNO CHE BENEFICI


Ai bambini con l'influenza stagionale non dovrebbero essere somministrati antivirali come il Tamiflu perche' provocano piu' danni che benefici. Il consiglio arriva da uno studio pubblicato sul British Medical Journal, a dieci giorni dalla notizia diffusa dalla Britain's Health Protection Agency che la somministrazione di Tamiflu in una classe di 248 studenti che avevano contratto l'influenza suina aveva provocato nausea, vomito, insonnia e incubi alla meta' dei ragazzi.

Secondo lo studio dunque il Tamiflu nei bambini causa nausea e vomito che possono portare alla disidratazione e altre complicazioni. Le conclusioni dei ricercatori suggeriscono che i farmaci antivirali non possono ridurre significativamente la lunghezza della malattia o prevenire le complicazioni in bambini affetti dall'influenza A/H1N1.

Carl Henegan, un medico del John Radcliffe Hospital di Oxford e coautore dello studio, ha spiegato che la recente pratica di somministrare il Tamiflu per malattie blande e' ''una strategia inappropriata'' proprio perche' gli antivirali accorciano la durata della malattia ma hanno pochi effetti o addirittura nessuno sulle infezioni alle vie respiratorie.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali