lunedì 21 dicembre 2009

memoria:Il sonno rafforza la memoria

Il sonno rafforza la memoria: ora ci sono le prove. A sostenerlo e' uno studio pubblicato su Science e condotto dai ricercatori della Northwestern University di Chicago (Stati Uniti) guidati da John Rudoy, secondo cui i suoni possono penetrare nel cervello durante il sonno e fissare i ricordi. ''La ricerca suggerisce che mentre si dorme il cervello non e' chiuso al mondo esterno - spiega John Rudoy, che ha condotto lo studio -, ma che anzi il sonno e' un momento importante per il consolidamento del ricordo di avvenimenti gia' sperimentati''.

Lo studio e' stato condotto su 12 partecipanti invitati a posizionare sullo schermo di un computer 25 immagini corrispondenti ad altrettanti suoni - teiera/fischio, gatto/miagolio - che durante l'esperimento venivano fatti ascoltare da un altoparlante. Ai volontari, poi, sono stati fatti riascoltare i suoni durante il sonno a loro insaputa. E al risveglio i test hanno dimostrato che la memoria spaziale era stata rinforzata: i volontari erano infatti piu' precisi nel trascinare sullo schermo gli oggetti nella posizione corretta rispetto all'esercizio ''di controllo'' eseguito con altri 25 abbinamenti oggetti/suoni. ''Stiamo cominciando a rilevare che il sonno profondo e' un momento fondamentale per l'elaborazione della memoria'', conclude Ken Paller, co-autore dello studio.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali