giovedì 29 aprile 2010

FIUMI: WWF, 600 VOLONTARI IN CAMPO PER SALVARLI

Oltre 600 volontari in campo sulle sponde di 29 fiumi italiani per valutarne lo stato di salute.

E' l'iniziativa del WWF. Adda, Piave Tagliamento, Arno, Tevere, Volturno, Ofanto, Agri, Ippari, Rio Mannu solo per citarne alcuni, in tutto oltre 600 chilometri di corsi d'acqua che verranno monitorati per rilevare lo stato delle fasce fluviali e ripariali, delle zone di esondazione, per valutarne lo stato e avanzare proposte per la loro tutela, rinaturazione e valorizzazione. Saranno poi censite le zone umide circostanti, le aree boscate, le zone agricole, i manufatti e le abitazioni, le cave, i depositi e le discariche, l'artificializzazione delle sponde e altri aspetti che consentiranno una visione completa delle aree indagate. Tutti i tratti di fiume saranno inoltre dettagliatamente fotografati e i dati raccolti verranno elaborati con sistema GIS (Geographic Information System).

''Vogliamo disegnare una vera e propria mappa - dichiara Andrea Agapito Ludovici, responsabile del Programma acque del WWF Italia e della Campagna Liberafiumi - uno strumento fondamentale aggiornato che puo' servire a salvare le vene blu del nostro paese. Perche' la tutela e riqualificazione dei fiumi e' fondamentale per migliorare la difesa dalle alluvioni, ridurre le situazioni di siccita', ripristinarne la capacita' autodepurativa per migliorarene la qualita'; inoltre e' indispensabile salvaguardare gli ecosistemi fluviali per la loro grande ricchezza di specie attualmente gravemente a rischio. Nell'Anno della Biodiversita' ci concentriamo su un habitat di cui spesso non conosciamo e soprattutto sulle comunita' ittiche, i pesci, la maggior parte dei quali a rischio di estinzione anche a causa dell'immissione di specie aliene come il Siluro.. I dati verranno resi noti alla vigilia della Conferenza nazionale sulla Biodiversita' promossa dal Ministero dell'Ambiente alla fine di maggio e nel prossimo autunno verra' presentata la proposta operativa per la tutela e gestione dei nostri fiumi''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali