sabato 3 aprile 2010

OCCHIO AL VIRUS DI PASQUA, CON GASTROENTERITE NO A BIBITE GASATE

Comincia in sordina, per poi trasformarsi in un tsunami che toglie le forze, cancella l'appetito e puo' costringerci a cambiare i programmi per il week-end. ''La maggior parte delle gastroenteriti - spiega il gastroenterologo Lucio Capurso - caratterizzate dalla improvvisa comparsa di diarrea, con o senza vomito, e' dovuta a virus enterici come Rotavirus o Adenovirus, ma in alcuni casi possono entrare in gioco batteri''. Frequente, quindi, che si presenti quando si mangia fuori casa o si visitano paesi in cui acqua e alimenti possono essere a rischio.

Una volta provata la spiacevole esperienza, nulla toglie che non si ripresenti l'anno dopo, casomai ''in forma piu' attenuata'', spiega lo specialista, che raccomanda attenzione soprattutto per i bambini malnutriti o il sistema immunitario debole. Per loro bando a succhi di frutta e bevande frizzanti, ''almeno fin quando la diarrea non e' completamente andata via'', consiglia il medico. Infine si possono rivelare utili i probiotici, che ripopolano e rinforzano la componente ''buona'' dei batteri intestinali, travolti dallo ''tsunami'' della gastroenterite.

''Somministrati con lo yogurth o come integratori - ricorda Capurso -, sono apparsi in grado di prevenire e fermare la diarrea nei bambini''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali