venerdì 28 maggio 2010

DIABETE SOTTO CONTROLLO? L'OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA AIUTA

Oltre a renderli gustosi, condire gli alimenti con un filo d'olio extravergine d'oliva aiuta a prevenire diabete e disturbi cardiovascolari. A sostenerlo sono i ricercatori spagnoli dell'Universita' di Cordoba, guidati da Francisco Perez-Jimenez, i quali, in uno studio pubblicato su BMC Genomics, affermano che l'extravergine sarebbe in grado di ''disattivare'' i geni responsabili dello sviluppo di queste patologie.

La ricerca e' stata condotta su 20 partecipanti affetti da sindrome metabolica (soggetti, per questo motivo, ad un maggior rischio di sviluppare diabete e malattie cardiovascolari), ai quali e' stato chiesto di consumare un pasto condito con un olio extravergine d'oliva ricco di fenoli (antiossidanti naturali), oppure con un olio d'oliva con un basso livello di composti fenolici. Gli studiosi hanno poi esaminato l'effetto del pasto sulle cellule del sangue, rilevando che l'olio extravergine ricco di antiossidanti e omega-6 aveva diminuito l'attivita' infiammatoria di 98 geni coinvolti con lo sviluppo del diabete mellito di tipo 2 e di diverse patologie cardiovascolari.

''Lo studio ha dimostrato che l'olio extravergine d'oliva - spiega Perez-Jimenez - sarebbe in grado di reprimere molti dei geni coinvolti nel processo infiammatorio che causa numerose patologie cardiache e metaboliche''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali