martedì 22 febbraio 2011

TUMORI: SCACCO A UN GENE, COSI' BROCCOLI BLOCCANO CRESCITA CANCRO


Pagine e pagine di riviste scientifiche e giornali che esaltano le proprieta' anticancerogene dei broccoli e delle crucifere in generale.

Adesso, gli scienziati della Georgetown University di Washington (Usa), hanno decrittato il meccanismo con cui agiscono gli isotiocianati, le benefiche sostanze naturali presenti in broccoli, cavolfiori e cavoletti di Bruxelles.

L'obiettivo e' un gene tra i piu' importanti del Dna, il gene p53, deputato alla crescita dei tessuti. Se p53 muta, i tessuti crescono in modo abnorme e incontrollato. Secondo la tesi dei ricercatori pubblicata sulla rivista Acs Journal of Medicinal Chemistry, i broccoli puntano direttamente al gene ''difettoso''. Studiando diversi tipi di cancro - seno, polmone e colon - in modelli con o senza il p53 variato, gli scienziati si sono accorti che gli elementi vegetali bloccano la produzione della proteina alterata ''espressa'' del gene, lasciando in attivita' la proteina ''sana''.

2 commenti:

dandelion67 ha detto...

Nei doni di Madre Terra lo strumento di prevenzione in assoluto...una sana alimentazione , ricca di vegetali.
Dandelion

the crow ha detto...

Beato chi ci riesce sommersi come siamo di golosità ...

Lettori fissi

Visualizzazioni totali