giovedì 7 aprile 2011

ENERGIA NUCLEARE : A CERNOBYL LATTE E FUNGHI CONTAMINATI 25 ANNI DOPO

25 anni di distanza dal disastro di Cernobyl, una nuova ricerca di Greenpeace in Ucraina rileva alti livelli di contaminazione radioattiva in molti alimenti di base, come latte e funghi.

In un villaggio della regione di Rivnenska, ad esempio, Greenpeace ha trovato concentrazioni di Cesio-137 che nel 93% dei campioni di latte analizzati eccedono di un fattore compreso tra 1.2 e 16.3 volte i livelli previsti per i bambini in Ucraina, dove 18.000 chilometri quadrati di terreni agricoli sono stati contaminati in seguito all'esplosione e si stima che il 40% dei boschi, pari a una superficie di 35.000 km2, siano contaminati.

''A Fukushima - denuncia l'organizzazione - stiamo verificando circostanze identiche riguardo alla contaminazione del latte e delle verdure. Se vogliamo evitare disastri futuri quali quelli di Cernobyl e Fukushima, i governi devono interrompere la produzione di energia nucleare e investire nell'efficienza e in fonti rinnovabili pulite e sicure''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali