venerdì 24 luglio 2009

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA Allarme dell'Oms, confermati casi in 160 Paesi su 193


La pandemia di influenza A si avvicina ad una propagazione totale:confermati casi in 160 Paesi su 193 membri dell'Organizzazione mondiale. 'Ci stiamo avvicinando al 100%', ma non ci siamo ancora', ha detto oggi a Ginevra il portavoce dell'Oms Gregory Hartl. Intanto sono oltre 800 i morti nel mondo a causa del virus A/H1N1 mentre i contagi confermati secondo l'ultima stima dello European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc) hanno superato quota 150.000.

Ginevra - La diffusione del virus A(H1N1) si sta avvicinando a coinvolgere "il 100% del pianeta". Il portavoce dell’Organizzazione mondiale della sanità, Gregory Hartl, ha lanciato l'allarme facendo sapere che "la propagazione del virus ha raggiunto ormai 160 su 193 stati membri dell’Oms". Per quanto riguarda i decessi, ha poi aggiunto, "penso che siamo adesso a circa 800 vittime".

Il virus in tutto il mondo Il nuovo virus A(H1N1) è stato segnlato per la prima volta in Messico alla fine di marzo. L’Oms ha dichiarato lo stato di pandemia l’11 giugno scorso. Oggi ll virus dell’influenza "A" è ormai arrivato praticamente ovunque (in circa 160 Paesi su 193), ha ucciso circa 800 persone, ma il suo comportamento al momento non è mutato. È questa la fotografia sull’andamento della pandemia da influenza suina, scattata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), nel suo consueto briefing. "Al momento, non abbiamo notato alcun mutamento nel comportamento del virus - ha detto Hartl - quel che vediamo è invece un’espansione geografica. L’avanzata del virus continua, si avvicina al 100 per cento dei Paesi, ma non vi è ancora arrivato".

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali