venerdì 28 agosto 2009

influenza suina: nuova influenza vACCINI PRONTI E CI SONO GIà LE DOSI....

I test clinici sull’uomo del vaccino contro il virus A/H1N1 della nuova influenza «stanno andando bene». La notizia rassicurante arriva dal portavoce dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Gregory Hartl, il quale ha anche sottolineato come tra le categorie da vaccinare prioritariamente dovrebbero essere inclusi solo i bambini dai 6 mesi di età con patologie croniche.

Ieri i pediatri italiani avevano chiesto di vaccinare prioritariamente tutti i bambini al di sotto dei due anni. Intanto, in Italia le Regioni hanno messo a punto i piani pandemici regionali per affrontare l’emergenza. La corsa dell’epidemia, però, non si arresta ed il virus continua a fare vittime nel mondo: solo nelle ultime 24 ore si sono registrati 224 nuovi decessi.

- OMS, BENE TEST SU VACCINO: «Da quanto ci risulta, i test clinici sull’uomo del vaccino antipandemico stanno andando bene e la risposta del sistema immunitario nei soggetti testati - ha detto Hartl - è corretta». Tuttavia, ha precisato, «quando un vaccino viene utilizzato su milioni di persone, come accadrà presumibilmente per il vaccino antipandemico, sicuramente si rilevano anche degli effetti avversi, anche se normalmente tali effetti si rivelano lievi». Fondamentale, secondo il portavoce dell’Oms, «sarà dunque monitorare la situazione per essere in grado di riconoscere eventualmente tali effetti avversi». Le autorità sanitarie britanniche hanno intanto reso noto di aver ricevuto le prime dosi di vaccino contro l’influenza H1n1, vaccino che però deve ancora ricevere le necessarie autorizzazioni prima di essere immesso sul mercato o utilizzato. In assenza di problemi, hanno affermato le autorità britanniche, le autorizazioni dovrebbero arrivare a ottobre.

- VACCINARE BIMBI DA 6 MESI CON PATOLOGIE: I bambini sotto i due anni di età, a partire dai sei mesi, ha affermato il portavoce dell’Oms, andrebbero vaccinati prioritariamente contro l’influenza A solo nel caso i cui presentino condizioni o patologie croniche. Tra le categorie da vaccinare, ha precisato, «i nostri esperti indicano i bambini dai sei mesi con patologie croniche, mentre i bambini sani non sono da considerarsi ad alto rischio come invece altre categoria della popolazione, quali donne incinte e anziani».

- PER DONNE INCINTE C’È `SECONDA OPZIONE´: Per le donne incinte, considerata una tra le categorie a rischio, Hartl ha affermato che il vaccino con adiuvante (sostanza che ne potenzia l’efficacia) non è ancora stato testato su questa fascia di popolazione, ma vi sarebbe anche una seconda opzione: quella di vaccinare eventualmente le donne in gravidanza utilizzando il vaccino senza adiuvante, per il quale test clinici su questa categoria sono già stati effettuati in passato, se il vaccino con adiuvante non dovesse essere testato in tempo. Ma, ha detto, «spetta alle autorità nazionali valutare in merito».

- PRONTI PIANI PANDEMICI REGIONI: A poco più di due settimane prima della riapertura delle scuole, quasi tutte le Regioni e Province autonome sono pronte ad affrontare l’influenza A/H1N1. In 19 Regioni e Province autonome, su 20, sono pronti i Piani pandemici disposti dal ministero della Salute nel febbraio 2006. Manca all’appello la Calabria che conta di avere il Piano entro la prima metà di settembre. I Piani pandemici regionali sono gli strumenti che permettono di organizzare e predisporre a livello locale tutte le azioni di prevenzione e controllo dell’infezione, dall’informazione alla distribuzione e allo stoccaggio di farmaci antivirali e vaccini, all’organizzazione degli ospedali e alla predisposizione di strutture alternative (come ambulatori o scuole) per le cure mediche.

- ECDC, 661 NUOVI CASI EUROPA, 224 MORTI NEL MONDO: Sono 661 i nuovi casi di influenza A in Europa registrati nelle ultime 24 ore. Il numero dei morti in Europa, con un nuovo decesso registrato in Spagna, raggiunge quota 94. Il numero dei decessi nel mondo, invece, con 223 morti in più di ieri, sale a 2.757. Lo hanno reso noto i Centri europei per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc). In Europa il numero dei casi confermati dai test di laboratorio sale a 44.651.
Il maggior numero di casi si registra sempre in Germania (319 nelle ultime 24 ore per un totale di 15.259) e nel Regno Unito (12.957), seguito dal Portogallo (2.244), Grecia (1.631) e Spagna (1.538) e Italia (1.517), ma ieri il ministero della Salute nostrano ha indicato 1.800 casi.

Dopo la Francia, anche la Gran Bretagna ha ricevuto oggi la prima partita di vaccino contro la nuova influenza (virus AH1N1). La partita, in questo caso, contiene 100mila dosi, che devono ancora essere autorizzate per la somministrazione ai pazienti. Lo rende noto il Dipartimento della Salute britannico.

La Francia ha ricevuto oggi la prima partita di vaccino contro il virus della nuova influenza. Lo ha annunciato il ministro della Salute Roselyne Bachelot, senza specificare ne' di che tipo di vaccino si tratti, ne' il numero delle dosi comprese nella partita.

La Spagna ha reso noto oggi di aver pianificato l'avvio della vaccinazione contro la nuova influenza a partire da ottobre, al massimo dai primi di novembre. Il paese ha registrato finora 20 morti a causa del virus AH1N1.
Le vaccinazioni inizieranno non appena i laboratori forniranno le dosi, ''il che dovrebbe avvenire simultaneamente in tutta Europa tra la fine di ottobre e i primi di novembre'', ha detto il ministro della Salute Trinidad Jimenez, che lo scorso mese ha annunciato un piano per vaccinare fino al 40% della polazione spagnola.
In realta', proprio oggi, Francia e Gran Bretagna hanno gia' ricevuto da alcune case farmaceutiche (l'americana Baxter nel caso della Gran Bretagna, mentre non e' stata resa nota l'azienda fornitrice del vaccino alla Francia), le prime partite di vaccino contro il virus AH1N1.


LEGGI ANCHE:
INFLUENZA SUINA, NUOVA INFLUENZA, UCCIDE ANCHE CHI NON HA PATOLOGIE PREESISTENTI BASTI OSSERVARE COSA ACCADE IN GRAN BRETAGNA.

INFLUENZA SUINA, NUOVA INFLUENZA,COLPIRÀ 15 MILIONI DI ITALIANI, VACCINO A OTTOBRE

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA, IL VIRUS ORA RESISTE AI FARMACI

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA, ALLERTA PER LE GRAVIDANZE

INFLUENZA SUINA: nuova influenza, più di una varietà dell'A/H1N1

influenza suina: Un grande affare per le case farmaceutiche. La strana natura del virus. I piani di emergenza Usa

INFLUENZA SUINA: NUOVA INFLUENZA: CANADA, COMPLETATA PRIMA SEQUENZA GENETICA VIRUS

SINTOMI DELL'INFLUENZA SUINA

influenza suina: nuova influenza, IL VACCINO IN ITALIA SARà DISPONIBILE DAL 15 NOVEMBRE
.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali