martedì 2 marzo 2010

OGM: CORO DI NO ALLA PATATA OGM in Europa


Coro di critiche da parte dei parlamentari europei ecologisti alla decisione della Commissione Ue di autorizzare la coltivazione della patata geneticamente modificata. ''Sono scioccato nel vedere che al commissario alla Sanita' e alla difesa dei consumatori.

'La decisione della Commissione europea di autorizzare la coltivazione della patata Amflora prodotta dalla multinazionale Bayer e' gravissima e inaccettabile. Per questo i Verdi sono pronti a presentare un quesito referendario gia' dalla prossima settimana per evitare che gli Ogm vengano coltivati in Italia''. Lo rende noto un comunicato della Federazione dei Verdi.

La coltura autorizzata, prosegue la nota dei Verdi, ''presenta dei profili di rischio molto alti perche' avrebbe un gene marker che provoca resistenza ad un antibiotico importante per la salute umana. In questo modo non solo e' stato violato il principio di precauzione nei confronti delle colture geneticamente modificate ma anche la direttiva Ue 2001/18 che proibisce espressamente l'autorizzazione per gli Ogm che contengono geni di resistenza ad antibiotici importanti per la salute umana''.

Si tratta, proseguono i Verdi, ''di un vero e proprio assalto alla sicurezza alimentare, alla nostra agricoltura tipica, di qualita' e biologica: insoma a rischio c'e' tuto il made in Italy agrolimentare. I Verdi si mobiliteranno con forza per per difendere la tradizione agroalimentare del nostro paese e la salute dei cittadini dalle colture geneticamente modificate: quella che abbiamo davanti sara' una nuova stagione di referendum, sugli ogm, sul nucleare e sulla privatizazione dell'acqua per salvaguardare l'ambiente, la salute dei cittadini e i loro diritti ai beni comuni''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali