sabato 24 aprile 2010

ACQUA: AL VIA RACCOLTA FIRME REFERENDUM CONTRO PRIVATIZZAZIONE


Il Forum Movimento per l'acqua inizia in Italia la raccolta delle firme per il referendum contro la privatizzazione.

''Oggi e domani - spiega il presidente del Forum Ambientalista, Ciro Pesacane - saremo con i nostri banchetti in tutte le piazze d'Italia per l'inizio della campagna referendaria, sono certo che arriveremo in breve tempo alle 700mila firme necessarie''.

''L'acqua - prosegue Pesacane - e' un bene pubblico che non puo' e non deve essere assoggettato a logiche di profitto, logiche che tra l'altro portano solo danno economico ai cittadini che pagheranno di tasca propria il decreto Ronchi''.

Anche Legambiente aderisce al comitato guidato dal Forum italiano dei movimenti per l'acqua.

L'obiettivo, spiega l'associazione, ''e' ambizioso: scongiurare la corsa all'oro blu come prevede il Decreto Ronchi, che ha reso obbligatoria la dismissione delle quote pubbliche nelle societa' di gestione di risorse pubbliche, e garantire invece l'accesso ad un bene che e' di tutti, e non una merce da cui trarre profitto''.

''L'acqua non e' un servizio pubblico qualsiasi, non puo' essere gestita con la logica del profitto, e' un bene comune indispensabile alla nostra sopravvivenza, da garantire a tutti, sempre e comunque - afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Per questo Legambiente promuove con forza la raccolta firme e per tre mesi chiede a tutti i cittadini di diventare difensori del bene comune. A Roma, il Sindaco Alemanno non puo' assolutamente procedere alla privatizzazione di Acea, svendendo il futuro dell'acqua e dei suoi cittadini, un'azienda che serve il territorio della Capitale e del Lazio Centrale con circa 3,5 milioni abitanti e un totale di 500mila utenze''.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali