lunedì 26 aprile 2010

CENTRALI PERICOLOSE ANCHE SENZA INCIDENTI

Per non dimenticare il terribile incidente di Cernobyl, per dire ancora una volta che il nucleare non e' sicuro, non garantira' all'Italia il rispetto degli accordi internazionali sui cambiamenti climatici, non ridurra' la bolletta energetica degli italiani ne' le importazioni di combustibili fossili, Legambiente si mobilita il 24, 25 e 26 aprile all'insegna di Liberiamo l'Italia dal nucleare!''.

Lo afferma una nota di Legambiente che ricorda che il 26 aprile del 1986 esplose, infatti, il reattore numero 4 della centrale nucleare di Cernobyl, in Ucraina, e quel disastro, a 24 anni di distanza, continua a causare gravi danni alla salute. ''Il governo italiano si appresta, ora, a rilanciare l'energia atomica in Italia, affermando che le centrali 'di ultima generazione' sono sicure. Ecco perche' Legambiente scende in piazza per informare i cittadini sui rischi ambientali, la sicurezza e i costi delle nuove centrali atomiche.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali