martedì 15 marzo 2011

INCIDENTI NUCLEARI : GIAPPONE FUKUSHIMA - Il reattore n°2 della centrale di Fukushima è esploso alle 22.10 ora italiana

FUKUSHIMA - Il reattore n°2 della centrale di Fukushima è esploso alle 22.10 ora italiana e secondo l'agenzia per la sicurezza nucleare giapponese ora sarebbe in corso una perdita di materiale radioattivo dal nucleo del reattore. Il livello delle radiazioni all'esterno dell'impianto sarebbe salito a 8.217 micro sievert per ora, e parte del personale addetto è stata evacuata dall'impianto, mentre solo il personale responsabile del raffreddamento dei nuclei sarebbe rimasto, circa 50 persone. Sempre secondo l'agenzia per la sicurezza nucleare l'esplosione avrebbe danneggiato la vasca di condensazione del contenitore del nocciolo, che ha il compito di di impedire le fughe radioattive in caso di incidente. Secondo le tabelle internazionali, i primi effetti sulla salute si hanno con un'ora di esposizione tra 0,1 e 0,5 Sievert, che causa una diminuzione temporanea dei globuli bianchi. Da 1 a 2 Sievert si ha invece un avvelenamento radioattivo lieve, con nausea, vomito e depressione del sistema immunitario. L'avvelenamento radioattivo grave si ha invece con un'esposizione di 3 Sievert, che comporta la morte del 50% dei pazienti entro 30 giorni. Sopra i 6 Sievert invece la mortalità è del 100% in assenza di terapie drastiche come il trapianto di midollo osseo. Dunque ora la situazione sembra precipitare e il Giappone rischia di essere sull'orlo di una vera catastrofe nucleare.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali